Loading... Please wait...

Our Story in Italian

Per oltre 50 anni la Route 66 è stata la strada principale del nord dell'Arizona e ha portato affari e commercio nella cittadina di Seligman.

Tuttavia, il 22 settembre 1978, la costruzione dell'Interstate 40 ha deviato il traffico dalla Route 66 su una nuova autostrada che, aggirando il paese, ha allontanato le migliaia di veicoli che ogni giorno lo attraversavano.

La sopravvivenza delle aziende di Seligman, private in un solo giorno del loro unico mezzo di sostentamento, fu messa a dura prova. Tutti i viaggiatori che un tempo si fermavano in città per mangiare, fare rifornimento o trascorrere la notte, passavano ora 2 miglia a sud. Per 10 lunghi anni gli abitanti vissero in condizioni molto difficili: le imprese chiusero, le persone iniziarono a trasferirsi, gli edifici furono abbandonati.

La situazione non cambiò fino a quando Angel Delgadillo, barbiere e proprietario del Delgadillo Barber Shop and Pool Hall, decise che ne aveva abbastanza di stare a guardare la sua città mentre si disintegrava piano piano. Nel tentativo di dare una spinta all'economia di Seligman, riunì i rappresentanti delle città dell'Arizona attraversate dalla Route 66, con l'obiettivo di far diventare la Route un'autostrada "storica": fu così che, il 18 febbraio 1987, venne costituita la Historic Route 66 Association dell'Arizona, con Angel come presidente.

Fu la prima associazione per la conservazione della Route 66 mai costituita e il negozio di Angel divenne il primo quartier generale dell'organizzazione.

L'interesse nella causa e la nostalgia della Route iniziarono a maturare e la richiesta di souvenir legati alla strada storica iniziò a crescere.

Per supportare l'Associazione, Angel e sua moglie Vilma iniziarono a vendere alcuni memorabilia fuori dal proprio negozio, creando quindi per pura casualità il primo negozio di souvenir della Route 66. Ancora non sapevano cosa stava per accadere...

Nel novembre 1987, l'Associazione ottenne il suo primo successo: lo Stato dell'Arizona battezzò "Historic Route 66" il vecchio tratto di U.S 66 che da Seligman portava a Kingman. Poco dopo, la stessa sorte toccò alla parte di strada a est di Seligman e a quella che andava da Kingman al confine con la California: veniva preservato, in questo modo, il più lungo tratto continuativo di Route 66 nel Paese ancora esistente.

L'Associazione non riuscì solo nel suo intento di rendere la Route una strada storica, ma fece rinascere l'interesse per la Mother Road. Le persone iniziarono a percorrerla di nuovo! Nel 1988, questa nuova passione portò alla creazione della Fun Run, un evento annuale durante il quale oltre 800 automobili si ritrovano a Seligman per percorrere insieme il tratto di Route più lungo degli USA (l'evento si svolge il primo weekend di maggio). Il successo dell'Associazione in Arizona portò altri Stati ad intraprendere la stessa campagna, al fine di far tornare in auge la strada e attirare turisti.

Oggi la Route 66 è percorsa ogni anno da persone provenienti non solo dagli USA, ma da tutto il  mondo. Le piccole cittadine che la costeggiano hanno acquistato una nuova vita e un pezzo della storia americana è stata salvata. E tutto è cominciato in un piccolo negozio di un barbiere a Seligman, perchè il proprietario si rifiutava di guardar morire la sua città.

La bottega di Angel è ora un centro per visitatori e un negozio di souvenir. All'età di 87 anni, Angel continua ad aprirne le porte ogni mattina, entusiasta di incontrare turisti e di incoraggiarli a pensare che una sola persona possa fare la differenza nel mondo, proprio come ha fatto lui. Le sue figlie, Mirna e Clarissa, e suo genero, Mauricio, lo aiutano nella gestione e portano avanti la tradizione, accogliendo i viaggiatori con l'ospitalità tipica delle piccole città americane.     

Translation by

Alessandra Tomasi – Travel blogger @ sognandocaledonia.com

Sign up to our newsletter